02 77790322 ugis@ugis.it

Dal 13 al 19 marzo in tutta Europa eventi per celebrare il 10° compleanno del Consiglio Europeo della Ricerca, una bella occasione per parlare di politiche per la ricerca, far conoscere al grande pubblico i migliori ricercatori al mondo e presentare progetti alla frontiera della conoscenza.

Fondazione Cariplo – da 25 anni a fianco della comunità scientifica lombarda – ha contribuito ad incrementare l’attrattività del sistema ricerca locale, ha supportato la competitività dei ricercatori lombardi e, in molti casi, ha scommesso su promettenti ricercatori prima che diventassero “vincitori ERC”.

Il Consiglio Europeo della Ricerca

Nel 2007, la Commissione Europea ha fondato il Consiglio Europeo della Ricerca con l’obiettivo di finanziare ricerca di frontiera in tutti i campi del sapere. Sono stati quindi promossi bandi altamente competitivi, indirizzati ai migliori ricercatori di qualsiasi nazionalità e i finanziamenti dell’ERC sono divenuti un “marchio di eccellenza” nella comunità scientifica internazionale. 400 ricercatori italiani risultano ad oggi vincitori di questi prestigiosi grant, per un totale di circa 600 milioni di EUR.

L’attività di Fondazione Cariplo

Consapevole dell’importanza dei finanziamenti del Consiglio Europeo della Ricerca, Fondazione Cariplo e Regione Lombardia sostengono dal 2014 la competitività del sistema ricerca lombardo attraverso un bando volto ad attrarre ricercatori stranieri o italiani all’estero già titolari di un finanziamento ERC e a valorizzare il capitale umano locale, rafforzando i ricercatori che intendono candidarsi ai bandi ERC.

I risultati di tale azione sono i seguenti:

  • 4 vincitori ERC attratti in Lombardia (tra questi Sara Pasquetti, che lavora nel campo della fisica, si è spostata dall’Università di Surrey all’Università degli Studi di Milano Bicocca ed Elisabetta Rocca, attiva nel campo della matematica, venuta all’Università degli Studi di Pavia dal Weierstraß-Institut di Berlino)
  • avvio di un percorso di rafforzamento per 42 ricercatori lombardi che hanno già partecipato alle call ERC ottenendo un buon posizionamento e ora intendono ri-candidarsi; tale percorso si realizzerà mediante azioni volte a rafforzare il curriculum vitae (stage all’estero, partecipazione a conferenze e pubblicazione di articoli scientifici) e a rendere più competitivi i dati preliminari alla base delle loro ricerche.
  • sostegno a 16 Università e organismi di ricerca per accompagnare, formare e supportare giovani promettenti che si candidano per la prima volta alle call ERC nella categoria Starting grant.

Ma l’azione di Fondazione Cariplo non si esaurisce qui. Nel corso dei anni infatti – nell’ambito dei bandi altamente competitivi promossi dall’Area Ricerca scientifica – sono stati finanziati brillanti ricercatori che poi, a distanza di qualche anno, sono risultati assegnatari dei prestigiosi finanziamenti ERC. E’ possibile stimare che circa il 30% dei ricercatori lombardi finanziati dal Consiglio Europeo della Ricerca abbiano ricevuto uno o più contributi da Fondazione Cariplo e la percentuale sale notevolmente nei settori in cui la Fondazione ha promosso programmi di finanziamento pluriennali.

Dopo aver ricevuto la notizia del finanziamento ERC, la Professoressa Moroni dell’Università degli Studi di Milano ha confessato che l’idea e le collaborazioni alla base del suo finanziamento ERC si sono sviluppate proprio nell’ambito di un progetto finanziato da Fondazione Cariplo: “Sì, è nato tutto da lì” ha detto la ricercatrice “dal progetto reclutamento che ci ha dato la possibilità di arruolare giovani e di lavorare a progetti di più ampio respiro senza doverci preoccupare dei fondi per qualche anno”.

Allo stesso modo la Professoressa Giordano del Politecnico di Milano ha affermato che “Fondazione Cariplo è stata la prima a “scommettere” su di me assegnandomi come PI un grant molto impegnativo, in termini sia finanziari che di partenariato. Il grant ottenuto nel bando Materiali Avanzati” ha aggiunto “ è stato il volano che ha permesso di costruire il mio progetto ERC”.